27/10/2012

Niscayah – elezione RLS

Gentili colleghi,
in ottemperanza alle vigenti leggi in materia di sicurezza del lavoro, tutti i lavoratori sono invitati ad eleggere al loro interno un rappresentante per la sicurezza (RLS), scelto tra coloro i quali hanno proposto la propria candidatura per tale ruolo.

Confidando nel senso di responsabilità, siamo certi che i lavoratori espleteranno il proprio dovere eleggendo l’RLS, al quale hanno diritto.

La direzione considera la figura dell’RLS come una fondamentale componente del sistema di prevenzione protezione a garanzia della sicurezza di tutti i colleghi e un valore aggiunto per l’azienda stessa.

Per questa ragione, considerando che la distribuzione dei lavoratori nelle varie sedi lavorative, distanti tra loro, è tale da non consentire uno spontaneo raggruppamento di tutti i lavoratori, e impegnandosi per assicurare alla totalità dei colleghi la possibilità di esprimere il proprio voto, la direzione mete a disposizione la propria organizzazione per facilitare il procedimento di elezione.

 Le fasi del processo di elezione sono le seguenti:

1)       Raccolta preliminare delle candidature presso la sede (fatto)

2)       Invio della presente comunicazione a tutti i lavoratori (fatto)

3)    Ciascun lavoratore può votare i colleghi che si sono già candidati.

OPPURE

4)    Ciascun lavoratore interessato ad assumere il ruolo di RLS può liberamente inviare la propria candidatura

5)       Risulterà eletto al primo turno il candidato che avrà raggiunto la maggioranza dei voti o, nel caso, l’unico candidato presente. In mancanza, si procederà ad una seconda votazione tra gli eventuali candidati.

6)       Tutta la documentazione sarà conservata e a disposizione dei lavoratori stessi e delle loro rappresentanze.

 

La procedura è atta a garantire la più assoluta trasparenza e liberà di ogni soggetto coinvolto: candidati, lavoratori, azienda.

La direzione, pertanto, richiede che, entro il 4/11/2012, tutti i lavoratori esprimano il proprio voto per l’elezione dell’RLS (o esprimano la propria candidatura)

In alternativa, i lavoratori, nel medesimo tempo (entro il 4/11/2012), possono consegnare all’azienda il nominativo dell’RLS, eletto con modalità differenti, conformi alle norme previste dal CCNL e all’accordo interconfederale sui RLS e sicurezza, Confapi-Cgil-Cisl-Uil del 20/09/11.

La direzione del personale è a vostra disposizione per ogni ragguaglio in merito.

 .

.

MODULO DI ELEZIONE DEGLI RLS ATTUALMENTE CANDIDATI

Desidero esprimere la mia preferenza per eleggere quale RLS il seguente candidato. Ogni lavoratore ha diritto ad un voto e può esprimere una sola preferenza. La votazione sarà monitorata con specifiche tecnologie informatiche. Verranno annullati i voti multipli.

Elezione RLS - Niscayah

  • Desidero votare per Annalisa Bertesago (0%, 0 Voti)

Totale Votanti: 0

Loading ... Loading ...

 

.

.

.

PER  CANDIDARSI AL RUOLO DI RLS, SI PREGA DI INVIARE UNA E-MAIL AL SEGUENTE INDIRIZZO, DICHIARANDO ESPRESSAMENTE LA PROPRIA INTENZIONE: rls@berniericonsulting.com

testo modello di candidatura:  “Io sottoscritto desidero candidarmi per l’elezione quale Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza (RLS). Dichiaro di aver preso visione dell’articolo 47 del D.Lgs 81/08, di conoscere le attribuzioni connesse al ruolo di RLS. Dichiaro inoltre che, qualora eletto, frequenterò i necessari corsi di formazione iniziale e di aggiornamento. Ho preso atto del fatto che il ruolo di RLS non da diritto ad alcun compenso o indennità.

NON POSSONO CANDIDARSI I LAVORATORI SOMMINISTRATI, IN PROVA O CON CONTRATTO A TERMINE DI DURATA INFERIORE A 3 ANNI.

 

 .

.

.

 

Articolo 47 Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza

Art. 47. (Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza)

1. Il rappresentante dei lavoratori per la sicurezza é istituito a livello territoriale o di comparto, aziendale e di sito produttivo. L’elezione dei rappresentanti per la sicurezza avviene secondo le modalità di cui al comma 6.

2. In tutte le aziende, o unità produttive, é eletto o designato il rappresentante dei lavoratori per la sicurezza.

3. Nelle aziende o unità produttive che occupano fino a 15 lavoratori il rappresentante dei lavoratori per la sicurezza é di norma eletto direttamente dai lavoratori al loro interno oppure é individuato per più aziende nell’ambito territoriale o del comparto produttivo secondo quanto previsto dall’articolo 48.

4. Nelle aziende o unità produttive con più di 15 lavoratori il rappresentante dei lavoratori per la sicurezza é eletto o designato dai lavoratori nell’ambito delle rappresentanze sindacali in azienda. In assenza di tali rappresentanze, il rappresentante é eletto dai lavoratori della azienda al loro interno.

5. Il numero, le modalità di designazione o di elezione del rappresentante dei lavoratori per la sicurezza, nonché il tempo di lavoro retribuito e gli strumenti per l’espletamento delle funzioni sono stabiliti in sede di contrattazione collettiva.

6. L’elezione dei rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza aziendali, territoriali o di comparto, salvo diverse determinazioni in sede di contrattazione collettiva, avviene di norma in corrispondenza della giornata nazionale per la salute e sicurezza sul lavoro, individuata, nell’ambito della settimana europea per la salute e sicurezza sul lavoro, con decreto del Ministro del lavoro, della salute e delle politiche sociali, sentite le confederazioni sindacali dei datori di lavoro e dei lavoratori comparativamente più rappresentative sul piano nazionale. Con il medesimo decreto sono disciplinate le modalità di attuazione
del presente comma.

7. In ogni caso il numero minimo dei rappresentanti di cui al comma 2 é il seguente:
a) un rappresentante nelle aziende ovvero unità produttive sino a 200 lavoratori;
b) tre rappresentanti nelle aziende ovvero unità produttive da 201 a 1.000 lavoratori;
c) sei rappresentanti in tutte le altre aziende o unità produttive oltre i 1.000 lavoratori. In tali aziende il numero dei rappresentanti é aumentato nella misura individuata dagli accordi interconfederali o dalla contrattazione collettiva.

8. Qualora non si proceda alle elezioni previste dai commi 3 e 4, le funzioni di rappresentante dei lavoratori per la sicurezza sono esercitate dai rappresentanti di cui agli articoli 48 e 49, salvo diverse intese tra le associazioni sindacali dei lavoratori e dei datori di lavoro comparativamente più rappresentative sul piano nazionale.