Agenzia delle entrate: verifica degli adempimenti privacy degli intermediari

L’Agenzia delle Entrate ha comunicato agli utenti Entratel che nel secondo semestre 2011 avvierà una serie di controlli sistematici sul rispetto degli obblighi in materia di trattamento dei dati personali da parte degli intermediari. La notizia riguarda in primis commercialisti e consulenti del lavoro e CAF.
L’Agenzia delle Entrate verificherà l’esatto adempimento rispetto agli obblighi in materia di protezione dei dati personali dello studio e, in particolare, verificherà le misure di sicurezza di cui all’allegato B del D.lgs. 196/2003. Tra queste figurano in particolare: la designazione dei responsabili del trattamento, gli incarichi per gli addetti al trattamento, le istruzioni operative, la formazione, le misure tecniche e informatiche di protezione, il DPS (che per i soggetti di cui sopra non può essere sostituito da una autocertificazione).

Lo schema di analisi sarà articolato in queste aree:

– struttura organizzativa dell’intermediario;
– misure di sicurezza relative ai supporti tecnologici utilizzati;
– ulteriori misure di sicurezza.

 

In caso di violazioni, oltre alle pesanti sanzioni previste dal D.Lgs 196/03 (codice privacy), gli intermediari rischiano anche la revoca dell’abilitazione al servizio ENTRATEL (art. 8 del DM 31 luglio 1998).

Cerchi consulenza? Clicca QUI