Appalti, il Ministero del lavoro detta le regole: Circolare 09 dicembre 2010, n. 42

Il ministero del Lavoro ha emesso la circolare del 09/12/2010 numero 42 in materia di appalti, manutenzioni e attività affidate a soggetti esterni all’azienda.

Il testo, non ancora pubblicato sul sito del ministero, è di particolare interesse poiché detta le regole che il Ministero verificherà (tramite gli enti ispettivi) ogni qualvolta siano presenti lavori, manutenzioni e appalti affidati a soggetti esterni all’azienda, ovvero ad ogni attività alla quale si possa applicare l’articolo 26 del D.Lgs 81/08

La circolare si apre così:

Gli obblighi in materia di tutela della salute e sicurezza, connessi ai contratti d’appalto relativi a lavori in ambienti sospetti di inquinamento, come dimostra la lunga serie di infortuni mortali verificatisi negli ultimi anni, sono in molti casi disattesi, e pertanto si avverte l’esigenza di fornire indicazioni operative che consentano una uniforme applicazione operative e al contempo una maggiore attenzione da parte di tutti gli operatori nell’adempimento di tali obblighi…

In particolare, Il ministero e le regioni attueranno specifiche azioni finalizzate ad individuare, monitorare e controllare gli appalti di servizi aventi ad oggetto attività manutentive o di pulizia su aree confinate.

Immediatamente, e prima dell’attuazione del piano di monitoraggio sopra descritto, le Direzioni Provinciali del Lavoro provvederanno, ad effettuare capillari controlli per le attività appaltate indicate come maggiormente a rischio.

I controlli saranno focalizzati su:

  1. corretta e completa elaborazione del DUVRI (Documento Univo di Valutazione dei Rischi interferenziali) da parte delle aziende committenti;
  2. misure di prevenzione e protezione previste per effettuare l’intervento lavorativo;
  3. contenuti e della “effettività” della formazione/informazione nei confronti dei lavoratori delle aziende appaltatrici sui rischi interferenziali delle attività svolte;
  4. efficienza del sistema organizzativo dell’emergenza.

Il testo integrale del documento è scaricabile liberamente dai clienti dello studio assistiti da contratto di consulenza o che hanno sottoscritto l’abbonamento alle Newsletter Professionali.

.

Il documento integrale è accessibile per i clienti che hanno sottoscritto il servizio Professional Newsletter CLICCANDO QUI

SE NON SEI ABBONATO ALLE PROFESSIONAL NEWSLETTER, CLICCA QUI

.

.