Bonifica ordigni bellici e sicurezza del lavoro

Ora nel D.Lgs 81/08 si valuta anche la Bonifica ordigni bellici.

La legge 177/2012, numero ufficiale corretto  in GU n. 245 del 19-10-2012, ha l’obiettivo di prevenire i rischi derivanti dal possibile rinvenimento di ordigni bellici inesplosi che, tipicamente, interessano cantieri temporanei o mobili e ogni attività di scavo. Tale legge apporta alcune modifiche al D. Lgs.81/08, in particolare viene modificato l’articolo 28 riguardante la valutazione dei rischi specificando che tra i rischi particolari vi sono anche quelli derivanti dal possibile rinvenimento di ordigni bellici inesplosi. Viene aggiornato anche l’Allegato XI del decreto 81 in cui vengono compresi “i lavori che espongono i lavoratori al rischio di esplosione derivante dall’innesco accidentale di un ordigno bellico inesploso rinvenuto durante le attività di scavo” tra quei lavori che comportano rischi particolari per la sicurezza e la salute dei lavoratori.

L’art. 91 della legge 177/12 sancisce che la valutazione del rischio dovuto alla presenza di ordigni bellici inesplosi rinvenibili durante le attività di scavo nei cantieri è attribuita al coordinatore per la sicurezza in fase di progettazione. In caso di bonifica del sito il coordinatore per la progettazione incarica un’impresa specializzata che deve essere in possesso di “adeguata capacità tecnico-economica e che impiega idonee attrezzature e personale dotato di brevetti per l’espletamento delle attività relative alla bonifica sistematica  e che risulta iscritta in un apposito albo istituito presso il Ministero della difesa. L’idoneità dell’impresa è verificata all’atto dell’iscrizione nell’albo e, successivamente, a scadenze biennali” (nuovo comma all’articolo 104). Per espletare l’attività di bonifica è necessario un parere vincolante da parte dell’autorità militare competente per il territorio riguardo le “specifiche regole tecniche da osservare in considerazione della collocazione geografica e della tipologia dei terreni interessati”.

Queste modifiche introdotte con la legge 177/2012 apportate al T.U. 81/2008 diverranno operative alla data del 18 aprile 2013. Fino ad allora riprende vigore la già abrogato decreto legislativo luogotenenziale 12 aprile 1946, n. 320.

Ecco il testo di legge integrale come pubblicato in Gazzetta ufficiale:  177.2012