Finanziamenti alla formazione sulla sicurezza del lavoro per 14 Milioni di euro

E’ stato siglato un accordo tra le organizzazioni datoriali e sindacali per individuare i criteri per la definizione della campagna formativa specificamente prevista dall’articolo 11, comma 1, lettera b) del D. Lgs. 81/2008. Saranno disponibili 14 milioni di euro per l’attuazione dei progetti finanziati.

Oltre all’accordo, è necessario uno specifico bando INAIL affinché  i progetti possano effettivamente essere presentati, valutati ed, eventualmente, finanziati.

I beneficiari degli interventi formativi sono:

  • i datori di lavoro delle piccole, medie e microimprese,
  • i lavoratori (compresi quelli stagionali) delle PMI e microimprese,
  • i rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza
  • i componenti degli organismi paritetici
  • i lavoratori autonomi,
  • i collaboratori delle imprese familiari
  • i piccoli imprenditori non artigiani

Il bando è rivolto alle organizzazioni sindacali e datoriali, quali soggetti proponenti e finanziati.

.

Ecco in dettaglio gli ambirti finanziabili:

  • Sensibilizzazione e promozione dei comportamenti sicuri
  • Sistema delle relazioni, rappresentanza e pariteticità
  • Progetti che riguardano settori e mansioni ad alta incidenza di infortuni gravi e mortali e/o malattie professionali
  • Progetti che riguardano la formazione volontaria dei soggetti di cui all’art. 21 del D. Lgs 81/2008
  • Lavori in appalto e in ambienti confinati
  • Qualificazione dei formatori anche con l’obiettivo di far acquisire e/o migliorare le competenze relative alla gestione della formazione degli adulti in tema di salute e sicurezza sul lavoro
  • Valutazione dei rischi con particolare attenzione alle specificità di cui all’art. 28. comma 1 del D.Lgs. 81/2008
  • Valutazione dello stress lavoro correlato alla luce delle nuove indicazioni approvate dalla Commissione consultiva
  • Progetti relativi alla gestione dei rischi legati alla dipendenza da alcool e sostanze psicotrope e stupefacenti in ambito lavorativo
  • Progetti che prevedono interventi nei settori e nelle categorie a maggior bisogno formativo quali ad esempio il terziario, il commercio, l’agricoltura, gli alimentaristi, il turistico alberghiero, il tessile, le imprese di pulizia, l’igiene ambientale, la vigilanza privata.

Il testo dell’accordo è scaricabile a questo link:  CLICCA QUI.

Sulla scorta dell’esperienza maturata operando da anni nel mondo delle associazioni riconosciute, Bernieri Consulting si propone come partner per l’elaborazione, la presentazione e il compimento dei progetti formativi finanziabili, per conto delle associazioni datoriali e dei lavoratori.

Ad uso delle associazioni datoriali e sindacali: per maggiori informazioni, si prega di utilizzare  QUESTO LINK.

.