Il “Cruscotto Infortuni” dell’INAIL è ora accessibile ai datori di lavoro

slip-and-fall-icon-1L’INAIL ha reso noto di aver implementato il c.d. Cruscotto Infortuni, rendendone accessibili le informazioni a datori di lavoro (e soggetti delegati) e ai loro intermediari, in relazione agli eventi infortunistici dagli stessi denunciati a decorrere dal 23 dicembre 2015. La funzione, utile per verificare l’andamento infortunistico e la correttezza dei dati inseriti dai soggetti coinvolti (medici, pronto soccorso, ecc), è accessibile dal sito INAIL con le normali credenziali già in possesso del Datore di Lavoro (o soggetto delegato) per i servizi online.

Ricordiamo che la denuncia di infortunio dal 23/12/2015 avviene unicamente in modalità telematica e senza annotazioni sul registro infortuni, oggi abrogato. La visibilità del Cruscotto Infortuni da parte delle aziende è fondamentale per recuperare la visibilità dei dati necessari per la gestione del fenomeno infortunistico, per gli adempimenti connessi e previsti nel D.Lg.s 81/08 (es. l’aggiornamento del documento di valutazione dei rischi) e per individuare le misure di prevenzione e protezione da attuare.

E’ quanto riportato dalla circolare n. 31 del 2 settembre 2016.