il SISTRI è stato ufficialmente abrogato dal 13/08/2011!

Il Sistri è stato ufficialmente abrogato dal 13 Agosto 2011  con la pubblicazione in gazzetta ufficiale del testo della Manovra: DECRETO-LEGGE 13 agosto 2011, n. 138 Ulteriori misure urgenti per la stabilizzazione finanziaria e per lo sviluppo. (GU n. 188 del 13-8-2011 , in vigore dal giorno stesso della pubblicazione)

All’articolo 6, comma 2 lettera H si legge
2. A decorrere dalla data di entrata in vigore della presente
disposizione, sono abrogati:

g) il decreto del Ministro dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare in data 17 dicembre 2009 e successive modificazioni;

h) il decreto del Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare, 18 febbraio 2011 n. 52.

Pertanto, il sistri è abrogato totalmente, da subito, senza compromessi o ambiguità. Non saranno ovviamente applicati i termini a scaglioni di attivazione del sistema, nè avranno più senso le varie proroghe. Semplicemente, il Sistri, da oggi,  non esiste più.

.

Sono tuttavia numerosi i punti non chiari che dovranno essere affrontati nei prossimi giorni.

In primis, ci si domanda a che titolo verranno trattenuti i contributi sistri versati dalle aziende (anche decine di migliaia di euro) che hanno provveduto puntualmente all’iscrizione e al ritiro dei dispositivi, specialmente alla luce della inaccettabile differenza se rapportate alle aziende non tempestive che, ad oggi, non hanno provveduto ad alcuna iscrizione e ad alcun versamento e si trovano comunque in condizione di perfetta legalità.