INAIL: 60 Milioni in finanziamenti per la sicurezza

L’Istituto nazionale per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro (INAIL) ha stanziato 60 milioni di euro per finanziare le imprese che intendono promuovere iniziative tese a migliorare i livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro come, ad esempio, progetti di investimento, di formazione e per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale.

Sul portale www.inail.it, sezione Punto Cliente, è stata attivata una procedura che consente alle imprese di verificare il possesso dei requisiti per poter accedere al finanziamento.

Per ulteriori approfondimenti si veda il sito web dell’INAIL

Bernieri Consulting è a disposizione delle imprese per pianificare gli interventi finanziabili, presentare la domanda di finanziamento ed erogare i servizi necessari per realizzare gli interventi.

Per richiedere maggiori dettagli ,si prega di utilizzare il form di contatto a QUESTO LINK

Maggior dettaglio:

L’Inail finanzia attività relative a :

1. Progetti di Investimento;
2. Progetti di formazione;
3. Progetti di Responsabilità Sociale e per l’adozione di modelli organizzativi.

In particolare saranno finanziati anche i progetti relativi a:

• Implementazione e certificazione di sistemi di gestione della salute e sicurezza sul
lavoro (SGSL) – BS OHSAS 18001;
• Adozione di un modello organizzativo e gestionale ex D.Lgs 231/01;
• Adozione di un sistema certificato SA 8000;

L’entità delle risorse destinate ai finanziamenti ammonta a 60 milioni di euro.
Il finanziamento è costituito da un contributo in conto capitale pari al 50% delle spese
ammissibili sostenute e documentate.

Per le tipologie di progetti numero 1 e 3, il contributo minimo erogabile è di € 5.000,00.
Per l’impresa individuale è ridotto ad € 2.000,00.
Per la tipologia di progetti numero 2 invece, il contributo e di € 1.000,00.

SPESE AMMESSE A CONTRIBUTO
Sono ammesse a contributo tutte le spese direttamente necessarie alla realizzazione del progetto, nonché le eventuali spese accessorie o strumentali, funzionali alla realizzazione dello stesso ed indispensabili per la sua completezza. Sono anche ammesse a contributo le eventuali spese tecniche.

SPESE NON AMMESSE A CONTRIBUTO
Non sono ammesse a contributo le spese relative all’acquisto od alla sostituzione di:
• dispositivi di protezione individuale o qualsiasi attrezzatura destinata al lavoratore per proteggerlo contro i rischi durante il lavoro, nonché ogni altro complemento o accessorio destinato a tale scopo;

• automezzi e mezzi di trasporto su strada, aeromobili, imbarcazioni e simili;

• impianti per l’abbattimento di emissioni o rilasci nocivi all’esterno degli ambienti di lavoro, o comunque qualsiasi altra spesa mirata esclusivamente alla salvaguardia dell’ambiente;

• hardware, software e sistemi di protezione informatica;

• mobili e arredi.

Non sono inoltre ammesse a contributo le spese relative a:
• progetti già realizzati o in corso di realizzazione alla data di comunicazione di ammissione al contributo;
• manutenzione ordinaria degli ambienti di lavoro, di attrezzature, macchine e mezzi d’opera;
• corsi di formazione e aggiornamento per RSPP/ASPP, dirigenti, preposti, RLS, addetti primo soccorso e antincendio.

La domanda può essere presentata attraverso la procedura informatica a partire dalle ore 14,00 del 12 gennaio 2011 (sportello  PUNTO CLIENTE) ed entro il 14 febbraio 2011.