Maternità: le semplificazioni di Monti cambiano la norma

Il Decreto Semplificazioni del Governo Monti cambia la normativa sulla astensione e l’interdizione dal lavoro delle lavoratrici in stato di gravidanza (D.Lgs 151/01).

Le fattispecie che determinano l’astensione rimangono le stesse ma cambia l’iter di accertamento e la competenza in merito all’accoglimento delle domande passa dalla DPL alla ASL (per cause legate alla salute della lavoratrice).

Rileviamo che, con questa modifica di competenza,  potranno essere facilmente evitati i frequenti problemi connessi al diverso approccio che le DPL manifestano rispetto alle ASL. Queste ultime, infatti, sono decisamente più sensibili a considerare gli aspetti prettamente sanitari e meno inclini a subordinare l’accoglimento delle domande a direttive di politica economica.

 

Ecco il testo degli articoli coinvolti dalla modifica normativa con evidenziazione del testo modificato (TESTO CANCELLATO  TESTO AGGIUNTO):

 

Il contenuto e i materiali seguenti sono riservati agli abbonati. Si prega di autenticarsi inserendo i propri dati nel form a destra. Per leggere i contenuti, scaricare i file e accedere all'area riservata, è possibile sottoscrivere l'abbonamento (50 € + iva x 13 mesi). Per info visitare questo indirizzo: http://goo.gl/veuHf