Mud 2011, raddoppiano gli adempimenti

Il Ministero dell’Ambiente, con Circolare del 2 marzo, n. 6774 , ha fornito le indicazioni operative per la compilazione del M.U.D., per i dati dell’anno 2010.
La data di presentazione è prevista per il 30 aprile 2011.
Inoltre, per i dati delle movimentazioni rifiuti del primo semestre 2011 dovrà essere effettuato un secondo MUD da presentarsi al 30 dicembre 2011.
Il Ministero ha distinto tra i soggetti che devono presentare la “dichiarazione SISTRI” (per adempiere agli obblighi di comunicazione), quelli che devono presentare la dichiarazione M.U.D. e quelli che non devono presentare alcuna dichiarazione. Non devono presentare nessuna dichiarazione per i dati 2010:

  • i soggetti che effettuano attività di raccolta e trasporto rifiuti;
  • i commercianti e gli intermediari senza detenzione;
  • i consorzi istituiti per il recupero di particolari tipologie di rifiuti che organizzano la gestione per conto dei consorziati.

Presentano la dichiarazione SISTRI con i modelli predisposti dal Ministero e ritrovabili sul portale SISTRI o compilando le schede del Capitolo 1 rifiuti della modulistica M.U.D. 2010 e presentandole alle camere di commercio:

  • le imprese e gli enti che effettuano operazioni di recupero e smaltimento rifiuti;
  • i produttori iniziali di rifiuti pericolosi (tranne gli imprenditori agricoli con volume d’affari non superiore a 8.000 euro);
  • i produttori iniziali di rifiuti non pericolosi si cui all’art. 184 lett. c) d) e g) (ovvero gli obbligati SISTRI).

Presentano la dichiarazione SISTRI al 31 dicembre 2011 (quindi solo per il periodo 1 gennaio 2011 – 31 maggio 2011), i soggetti che effettuano raccolta, trasporto trattamento veicoli fuori uso.
Presentano la dichiarazione M.U.D. (modulistica 2010):

  • il consorzio nazionale imballaggi;
  • i soggetti che effettuano raccolta, trasporto trattamento veicoli fuori uso (solo per i dati del 2010);
  • i produttori di RAEE;
  • i comuni, i loro consorzi e le comunità montane;
  • i comuni della regione Campania.

Per maggiori dettagli, Bernieri Consulting è a disposizione per assistere le aziende in materia di rifiuti e ambiente. LINK PER APPROFONDIRE