Privacy: entro 3 mesi le modifiche alla normativa sui cookies

Con la legge comunitaria 2010 (in vigore dal 17 gennaio 2012) è stata prevista una delega al Governo ad adottare entro tre mesi un decreto legislativo di recepimento della direttiva 2009/136/Ce (direttiva e-Privacy in materia di cookies).

Oggi la materia è regolata dall’articolo 122 del Codice privacy (D.Lgs 196/03) che vieta l’installazione di cookies con finalità di profilazione degli utenti, a prescindere dal consenso di questi ultimi.

E’ previsto un «rafforzamento delle prescrizioni in tema di sicurezza e riservatezza delle comunicazioni, nonché di protezione dei dati personali e delle informazioni già archiviate nell’apparecchiatura terminale, fornendo all’utente indicazioni chiare e comprensibili circa le modalità di espressione del proprio consenso, in particolare mediante le opzioni dei programmi per la navigazione nella rete internet o altre applicazioni».

La direttiva 2009/136/CE prevede che: «Possono verificarsi tentativi da parte di terzi di archiviare le informazioni sull’apparecchiatura di un utente o di ottenere l’accesso a informazioni già archiviate, per una varietà di scopi che possono essere legittimi (ad esempio, alcuni tipi di marcatori, «cookies») o implicare un’intrusione ingiustificata nella sfera privata (ad esempio software spia o virus). Conseguentemente è di fondamentale importanza che gli utenti siano informati in modo chiaro e completo quando compiono un’attività che potrebbe implicare l’archiviazione o l’ottenimento dell’accesso di cui sopra. Le modalità di comunicazione delle informazioni e di offerta del diritto al rifiuto dovrebbero essere il più possibile chiare e comprensibili».

Cerchi consulenza? Clicca QUI