Regione Veneto: parere su accertamenti alcol e droghe

Regione Veneto, Parere 5 luglio 2010, prot. 367926 – Accertamenti inerenti il divieto di assunzione e di somministrazione di bevande alcoliche e superalcoliche, ai sensi dell’articolo 15 della L. 30.03.2001, n. 125 e dell’Intesa Stato-Regioni 16.03.2006

Si pubblica un estratto significativo del parere:

…La norma di riferimento prevede l’effettuazione di test alcolimetrici che consentono l’accertamento immediato di un’intossicazione alcolica acuta, che possono essere effettuati indifferentemente dal medico competente o dalla struttura di vigilanza. A seguito di una positività ai test alcolimetri inoltre, allo stato attuale della normativa, non risulta possibile da parte del medico competente aziendale l’avvio di una specifica procedura accertativa circa l’idoneità alle mansioni; è tuttavia facoltà dell’impresa richiedere l’idoneità fisica del lavoratore secondo quanto prevede l’art. 5 della L. 300/70. Ai fini dell’effettuazione dei controlli per escludere l’assunzione di alcol nelle categorie di lavoratori indicate dalla citata Intesa Stato-Regioni, sarebbe opportuno che il medico competente aziendale procedesse ad informare i lavoratori, anche con una nota da distribuire ai soggetti interessati dalle verifiche, per metterli al corrente su obblighi, procedure e finalità degli accertamenti, a questi fini potrebbe, altresì, contribuire un incontro in cui il medico competente illustri le normative, nonché i rischi legati all’abuso di bevande alcoliche.

Il documento integrale è accessibile per i clienti che hanno sottoscritto il servizio Professional Newsletter CLICCANDO QUI

Per informazioni su come abbonarsi alle Professional Newsletter, CLICCA QUI