Responsabilità solidale negli appalti: non retroattiva – i chiarimenti dell’agenzia delle Entrate.

La responsabilità solidale negli appalti (per ritenute e iva)  e subappalti non è retroattiva e può essere esclusa chiedendo la documentazione descritta nella circolare dell’Agenzia delle Entrate.

L’art.13-ter del D.L. n.183/12, in vigore dal 12 agosto scorso, ha previsto che l’appaltatore risponda in solido con il subappaltatore, nei limiti dell’ammontare del corrispettivo dovuto, del versamento all’erario delle ritenute fiscali sui redditi di lavoro dipendente e del versamento dell’Iva dovuta dal subappaltatore in relazione alle prestazioni effettuate nell’ambito del rapporto di subappalto. La norma esclude tale responsabilità se l’appaltatore/committente acquisisce la documentazione attestante che i versamenti fiscali, scaduti alla data del pagamento del corrispettivo, sono stati correttamente eseguiti dal subappaltatore/appaltatore; tale documentazione può consistere anche nell’asseverazione rilasciata da Caf o da professionisti abilitati, come i consulenti del lavoro. Inoltre sia l’appaltatore che il committente possono sospendere il pagamento del corrispettivo dovuto al subappaltatore/appaltatore fino all’esibizione della predetta documentazione.

Facciamo seguito ai precedenti articoli recentemente pubblicati:  Appalti e responsabilità solidale: controlli esimenti e precisazioni inps     e    Appalti e responsabilità solidale: il punto della situazione dopo i recenti decreti.

L’Agenzia delle Entrate, con circolare n.40/E dell’8 ottobre, ha fornito chiarimenti in materia di responsabilità solidale negli appalti e di sospensione dei pagamenti (D.L. n.83/12), in relazione all’ambito temporale di applicazione e alla documentazione utile al fine di dimostrare il regolare versamento di ritenute e Iva.

La circolare chiarisce che tali disposizioni si applicano unicamente ai contratti di appalto/subappalto stipulati dal 12 agosto 2012. Inoltre, poiché l’adempimento in oggetto è di natura tributaria, in base all’art.3, co.2 dello Statuto del contribuente, i versamenti sono esigibili a partire dal sessantesimo giorno successivo a quello di entrata in vigore della norma: la certificazione deve quindi essere richiesta solamente per i pagamenti effettuati a partire dall’11 ottobre 2012, in relazione ai contratti stipulati dopo il 12 agosto 2012. 

Relativamente alla documentazione utile per comprovare l’avvenuto versamento di ritenute e Iva, la normativa ammette la possibilità che l’attestazione del corretto adempimento degli obblighi fiscali possa essere rilasciata anche attraverso l’asseverazione di un responsabile del centro di assistenza fiscale o di un professionista. In particolare è ammissibile una dichiarazione sostitutiva che:

  • indichi il periodo nel quale l’Iva relativa alle fatture concernenti i lavori eseguiti è stata liquidata, specificando se dalla suddetta liquidazione è scaturito un versamento di imposta ovvero se in relazione alle fatture oggetto del contratto è stato applicato il regime dell’Iva per cassa oppure la disciplina del reverse charge;
  • indichi il periodo nel quale le ritenute sui redditi di lavoro dipendente sono state versate, mediante scomputo totale o parziale;
  • riporti gli estremi del modello F24 con il quale i versamenti dell’Iva e delle ritenute non scomputate, totalmente o parzialmente, sono stati effettuati;
  • contenga l’affermazione che l’Iva e le ritenute versate includono quelle riferibili al contratto di appalto/subappalto per il quale la dichiarazione viene resa.

 

Bernieri Consulting eroga uno specifico servizio di ASSEVERAZIONE e di produzione mensile o periodica della documentazione richiesta dai committenti o stazioni appaltanti necessaria per lo sblocco dei pagamenti e per l’assolvimento degli obblighi sopra descritti.

il servizio è erogato dalla divisione di Consulenza del Lavoro (Pogliani Consulting). Per maggiori informazioni e per richiedere l’attivazione del servizio è possibile contattare lo studio al numero 0236579619 (3 linee R.A.) o compilare il form seguente:

 

Il testo integrale è disponibile ai clienti assistiti da contratto di consulenza e agli abbonati alle Professional Newsletter.

Per leggere, è necessario autenticarsi inserendo le proprie credenziali.

Il contenuto e i materiali seguenti sono riservati agli abbonati. Si prega di autenticarsi inserendo i propri dati nel form a destra. Per leggere i contenuti, scaricare i file e accedere all'area riservata, è possibile sottoscrivere l'abbonamento (50 € + iva x 13 mesi). Per info visitare questo indirizzo: http://goo.gl/veuHf