Sconto INAIL: OT24 anno 2017 – pubblicata la guida alla compilazione

PUBBLICATE LE LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE DEL NUOVO MODELLO OT/24 2017

L’Inail ha pubblicato sul proprio sito, la Guida alla compilazione del modello OT/24 2017, da utilizzare per richiedere la riduzione del tasso medio di tariffa da parte aziende che, in corso d’anno, hanno adottato misure ed attuato interventi volti al miglioramento delle condizioni di sicurezza e di igiene nei luoghi di lavoro.

Tali interventi possono essere:

  • Trasversali Generali (TG):
    • Possono essere realizzati in tutti i settori produttivi e si riflettono sull’ azienda nel suo complesso;
    • Sono presenti nella sezione A e B e si riferiscono a tutte le PAT dell’azienda.

 

  • Trasversali (T):
    • Possono essere realizzati in tutti i settori produttivi e sono validi solo sulle singole PAT in cui gli stessi sono stati effettuati;
    • Alcuni interventi presentano una differenziazione del punteggio a seconda del settore produttivo della PAT;
    • Trattasi degli interventi della sezione C.

 

  • Settoriali Generali (SG):
    • Possono essere realizzati solo dalle aziende appartenenti a determinati settori produttivi e si riflettono sull’azienda nel suo complesso.
    • Trattasi degli interventi della sezione D e si riferiscono a tutte le PAT dell’azienda.

 

  • Settoriali (S):
    • Possono essere realizzati in tutti i settori produttivi e sono validi solo sulle singole PAT in cui gli stessi sono stati effettuati;
    • Presentano una differenziazione del punteggio a seconda del settore produttivo;
    • Trattasi degli interventi della sezione E.

 

Seguono alcune precisazioni:

  • Per poter accedere alla riduzione,  è necessario aver effettuato interventi tali che la somma dei loro punteggi sia pari almeno a 100;
  • Ai fini del raggiungimento del punteggio è possibile selezionare interventi relativi a diverse sezioni o a una sola sezione del modulo;
  • Il punteggio attribuito agli interventi può variare a seconda di quanto previsto dal modulo. Con riferimento, per esempio, agli interventi presenti nella sezione B e relativi alla responsabilità sociale,il  punteggio varia in relazione all’ appartenenza dell’azienda alle varie fasce dimensionali, ed al numero di condizioni/attività da attuare: ad una piccola azienda viene in tal senso richiesto un numero di misure inferiore rispetto a quello richiesto ad una grande azienda. Allo stesso modo, per alcuni interventi delle sezioni C, D e E , il punteggio è stato differenziato in relazione al settore produttivo di appartenenza dell’azienda;
  • La riduzione del tasso medio di tariffa è determinata in relazione al numero dei lavoratori anno del periodo, calcolati per singola voce di tariffa, secondo il seguente schema:
    • lavoratori-anno         riduzione
      fino a 10                          28%
      da 11 a 50                        18%
      da 51 a 200                     10%
      oltre 200                          5%

 

Ricordiamo infine, quanto segue:

  • La domanda deve essere presentata esclusivamente in modalità telematica, attraverso la sezione Servizi Online presente sul sito www.inail.it entro il termine del 28 febbraio 2017;
  • In caso di errori nella compilazione della stessa, la domanda deve essere necessariamente ricompilata e trasmessa nuovamente, sempre entro il termine del 28 febbraio 2017 con allegata tutta la documentazione attinente alla domanda. Questo in quanto l’invio successivo va ad annullare il precedente;
  • Il provvedimento di accoglimento o di rigetto della domanda, debitamente motivato, è comunicato al Datore di lavoro con Posta Elettronica Certificata entro 120 giorni dalla data di ricezione della domanda.

I clienti assistiti da consulenza diretta della Bernieri Consulting potranno presentare la richiesta di sconto,  attivandosi rapidamente per definire e programmare  ed attuare le misure che danno accesso al beneficio.

Attenzione: occorre valutare attentamente l’opportunità di presentare la domanda di sconto.
La richiesta di un beneficio lavoristico, come lo sconto INAIL, comporta sempre la concreta possibilità di essere sottoposti a verifica documentale o ispettiva  in relazione a quanto dichiarato. Ogni procedura ispettiva ha carattere discrezionale e non si può prevedere con certezza l’esito della valutazione operata dai funzionari INAIL. Inoltre, con riferimento alla richiesta di sconto inail con OT24, la documentazione probatoria è particolarmente ampia e non è sempre facile recuperarla integralmente.
Segnaliamo che, in caso di esito negativo della verifica documentale, è prevedibile, oltre alla revoca del beneficio e all’applicazione di una sanzione, anche la segnalazione dell’azienda agli enti ispettivi territoriali (ASL) per la rispettiva programmazione delle attività di vigilanza.

Anche nei casi in cui sia possibile produrre la documentazione probante richiesta per la compilazione del modulo OT24 riferito alle attività di prevenzione da noi realizzate, pur garantendo l’esatto adempimento agli obblighi di legge, consigliamo di astenersi dalla presentazione della domanda qualora il beneficio atteso dallo sconto sia di modica entità (sotto i 6.000 Euro) e non giustifichi il maggior rischio di ispezione e i maggiori costi di gestione della verifica ispettiva.

Clicca qui per scaricare la quida alla compilazione dell’OT24/2017  guida ot24 2017

PER CHIARIMENTI CONTATTARE LA SEGRETERIA ORGANIZZATIVA ALLO  0236579619