Sentenza sull’obbligo di aggiornamento dell’RSPP, ulteriore rispetto alle norme vigenti in materia di sicurezza del lavoro

Con la sentenza n. 104 del 4 gennaio 2011, la quarta sezione penale della Cassazione ha affermato che nell’esercizio di attività lavorative pericolose, il datore di lavoro e l’RSPP sono tenuti a realizzare il più spinto aggiornamento tecnico su base mondiale prima ancora che si verifichi l’infortunio, indipendentemente da eventuali carenze normative di settore, non ancora adeguate alla migliore tecnica, ovvero da rassicurazioni di organi tecnici.

.

Il documento integrale è accessibile per i clienti che hanno sottoscritto il servizio Professional Newsletter CLICCA QUI PER ACCEDERE
PER ABBONARTI ORA ALLE PROFESSIONAL NEWSLETTER, CLICCA QUI

.

.