Sicurezza del lavoro: competenza della ASL per le gravidanze a rischio dal primo aprile.

Il Ministero del Lavoro, con nota n.32/7247 del 29 marzo, ricorda che dal 1° aprile 2012 i provvedimenti di interdizione anticipata dal lavoro in caso di gravi complicanze in stato di gravidanza saranno autorizzati dalle ASL e non più dalle Direzioni Territoriali del Lavoro. In attesa che la Conferenza Stato Regioni definisca le modalità di autorizzazione dell’astensione, gli Uffici territoriali attueranno forme di collaborazione con le ASL locali per garantire la continuità del servizio.

 

Cerchi consulenza? Clicca QUI