Formazione iniziale vietata ai lavoratori sospesi dal servizio

formazione corso didatticaIl Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, con interpello n.16 del 22 maggio 2013, ha risposto ad un quesito di Confindustria, in merito alla disciplina degli obblighi formativi in tema di salute e sicurezza, per i lavoratori sospesi dall’attività lavorativa e beneficiari di una prestazione di sostegno al reddito in costanza del rapporto di lavoro.

La domanda verteva sulla compatibilità fra gli obblighi formativi previsti dall’art.37 del D.Lgs. n.81/08 e quelli previsti dall’art.4, co.40, L. n.92/2012, che condizionano la fruizione degli ammortizzatori sociali alla frequentazione di corsi di formazione o di riqualificazione.

Il Ministero chiarisce che è possibile effettuare nell’ambito della formazione di cui all’art.4, co.40, L. n.92/2012 sia i corsi di formazione finalizzati al trasferimento o cambiamento di mansioni o alla introduzione di nuove attrezzature o di nuove tecnologie, di nuove sostanze e preparati pericolosi, previsti dall’articolo 37 co.4, lett. b) e c) del D.L.vo n. 81/2008, sia i corsi di aggiornamento quinquennali previsti dall’accordo del 21 dicembre 2011 ma non i corsi relativi alla formazione di cui all’art.37 co.4, lett.a), cioè quelli da effettuarsi alla costituzione del rapporto di lavoro.