SISTRI: SOPPRESSIONE CONTRIBUTO PER IL 2012

Iniziano a diventare concreti e visibili gli effetti della missiva del 13 marzo scorso inviata al MATT dalle Associazioni di categoria maggiormente rappresentative, con la quale si chiedeva la soppressione del contributo SISTRI 2012. L’istanza è stata approvata all’unanimità dalla Conferenza delle Regioni e, dopo l’invio alla Conferenza unificata, fonti ministeriali hanno reso noto che il Ministero interessato valuterà con attenzione la richiesta, tenendo soprattutto in considerazione gli “aspetti contrattuali”  tra il Governo ed il SISTRI.

Le principali Associazioni di categoria, con missiva al Ministro dell’Ambiente datata 13 marzo, hanno chiesto la soppressione del contributo SISTRI per il 2012, il cui versamento è previsto per il prossimo 30 aprile: la richiesta di un nuovo contributo, a fronte dei settanta milioni di euro versati nel 2010 e nel 2011 senza beneficio alcuno, è vista infatti dalle imprese come una vessazione ingiustificata, soprattutto in momenti di difficoltà come quelli attuali. Non solo: le medesime Associazioni sottolineano le preoccupazioni e il malcontento delle imprese stesse verso il Sistema che, a causa dei numerosi rinvii dell’operatività, si dimostra “non gestibile” e per il quale viene dunque richiesta una totale rivisitazione del progetto.

(fonte http://www.tuttoambiente.it )