Svolgimento di lavori usuranti: proroga comunicazione fino al 30 aprile

Il Ministero del Lavoro, con nota n.1874 del 31 marzo, ha reso noto che i datori di lavoro potranno compilare il modello LAV_US di comunicazione dello svolgimento di lavori faticosi e usuranti, con riferimento alle attività lavorative svolte nell’anno 2015, fino al 30 aprile 2016 (e non entro il 31 marzo).

Sicurezza e obblighi lavoro notturno per lavoratori intermittenti

Il Ministero del Lavoro, con la nota 22 luglio 2014, n.13330, ha fornito importanti chiarimenti relativamente all’impiego di lavoratori intermittenti nel periodo notturno. In particolare, il Ministero ritiene che il lavoratore intermittente possa configurarsi come notturno solo in caso di prestazioni nel periodo notturno di tre ore per almeno 80 giorni: da tale qualificazione discendono gli[…]

Sicurezza del lavoro: prorogata la scadenza per la presentazione delle domande relative al “Lavoro usurante notturno”

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha pubblicato una nota della Direzione generale per le politiche dei servizi per il lavoro, con la quale proroga la scadenza per la presentazione delle domande relative al “Lavoro usurante notturno”, inizialmente fissata al 31 marzo 2012. La domanda dovrà essere presentata entro il 31 maggio 2012. Ecco[…]

Lavori usuranti: vi rientrano anche le segherie di marmo.

Il Ministero del Lavoro, con circolare n.25 del 14 settembre, chiarisce che i lavoratori di segheria del marmo rientrano nelle lavorazioni particolarmente faticose e pesanti, purché queste siano svolte nell’ambito del ciclo produttivo all’interno delle cave. A tali lavoratori potrà quindi essere applicato il regime pensionistico speciale previsto dal D.Lgs. n.67/11.

Comunicazione per il lavoro notturno: rinviata la scadenza del 30 settembre a data da stabilirsi.

La comunicazione obbligatoria relativa ai lavoratori notturni slitta a data da stabilirsi. Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, con lettera circolare n.418 del 14 settembre 2011, comunica che, a causa della mancata definizione del decreto previsto dall’art.4 del D.Lgs. n.67/11 e la mancata pubblicazione del modello, verrà rinviato a data da stabilirsi il[…]

Lavori usuranti: indicazioni operative dal ministero per la presentazione della domanda, messaggi INAIL e modelli.

Il Ministero del Lavoro, con circolare n.22 del 10 agosto scorso, fornisce le prime indicazioni operative relativamente al pensionamento anticipato per gli addetti alle c.d. lavorazioni faticose e usuranti, in particolare per quanti hanno maturato o maturino i requisiti entro il 31 dicembre 2011. La prossimità della scadenza per la presentazione della domanda di accesso[…]

Ritardo nella pubblicazione del modello di comunicazioni per i lavori usuranti e proroga dell’adempimento.

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, con nota sul proprio sito del 20 luglio 2011, rende noto che il modello di comunicazioni sull’esecuzione del lavoro notturno sarà disponibile a seguito della definizione del Decreto di cui all’art.4 del D.Lgs. n.67/11, con il quale saranno altresì disciplinate le modalità di effettuazione degli obblighi comunicazionali.[…]

Prorogato al 31 luglio il termine per l’invio della comunicazione sui lavori usuranti.

E’ stato prorogato al 31 luglio il termine per l’invio obbligatorio alla Direzione provinciale del lavoro della comunicazione da parte dei datori di lavoro presso i quali si svolgono Lavori usuranti, lavorazioni ripetitive e lavoro notturno. Le Direzioni Generali per l’Attività Ispettiva e le Politiche Previdenziali del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali hanno[…]

Pubblicato il decreto sui LAVORI USURANTI – obblighi di comunicazione, prepensionamento e valutazione dei rischi

E’ stato pubblicato sulla Gazzetta ufficiale n.108 del 11 Maggio 2011 il D.LGS 67 del 21 APRILE 2011, riguardante le misure di pensionamento anticipato per i lavoratori addetti ad attività usuranti. Il decreto entrerà in vigore dal 26 maggio 2011. Le nuove norme, significative per la sicurezza degli operatori, si applicano nei seguenti casi: Lavoratori[…]