Interpelli di Ottobre 2016 – nuovi documenti dalla commissione interpelli – sicurezza del lavoro

Sono stati pubblicate oggi numerose risposte ad interpelli gusti alla Commissione Interpelli. Si ricorda che gli interpelli non hanno valore di legge ma risolvono preventivamente, e con portata generale, questioni applicative legate all’interpretazione o all’attuazione delle norme in materia di sicurezza. Le indicazioni fornite nelle risposte agli interpelli costituiscono criteri interpretativi e direttivi per l’esercizio delle attività[…]

Il “Cruscotto Infortuni” dell’INAIL è ora accessibile ai datori di lavoro

L’INAIL ha reso noto di aver implementato il c.d. Cruscotto Infortuni, rendendone accessibili le informazioni a datori di lavoro (e soggetti delegati) e ai loro intermediari, in relazione agli eventi infortunistici dagli stessi denunciati a decorrere dal 23 dicembre 2015. La funzione, utile per verificare l’andamento infortunistico e la correttezza dei dati inseriti dai soggetti coinvolti[…]

Rischio Chimico: dal 1 giugno 2015 unica legislazione per classificazione ed etichettatura di sostanze e miscele.

A partire dal 1 Giugno 2015 il Regolamento (CE) 1272/2008 relativo alla classificazione, all’etichettatura e all’imballaggio (CLP) sarà la sola normativa vigente per la classificazione e l’etichettatura delle sostanze chimiche e delle miscele. Terminerà così la fase transitoria che ha consentito alle imprese di avvalersi ancora delle disposizioni della precedente legislazione. Dal 1 giugno 2015[…]

Ramadan e valutazione dei rischi: una guida dell’INAIL per lavoratori ed aziende

L’INAIL ha pubblicato un utile depliant informativo che illustra le problematiche connesse agli usi religiosi (in particolare al digiuno del Ramadan) e i rischi sul lavoro. Clicca qui per scaricare l’opuscolo  INAIL L’argomento è stato trattato nelle nostre Newsletter già in diverse occasioni SOLE E CALDO ESTIVO (2010) LAVORI ALL’APERTO IN ESTATE E USI RELIGIOSI: LA[…]

Penitenzari: gli obblighi del datore di lavoro per la sicurezza

La Commissione interpelli del Ministero del Lavoro, con risposta a interpello n.12 del 24 ottobre, ha precisato che in relazione alle strutture e ai servizi penitenziari il datore di lavoro è obbligato a tenere conto, nell’elaborazione del documento di valutazione dei rischi, delle particolari esigenze proprie del settore (prevenzione di fughe, sabotaggi, aggressioni). Per quanto[…]

Sigarette elettroniche: divieto di utilizzo e valutazione dei rischi

La Commissione interpelli del Ministero del Lavoro, con risposta a interpello n.15 del 24 ottobre, ha chiarito che le sigarette elettroniche, in quanto non contenenti tabacco, non sono soggette al divieto di fumo previsto dal nostro ordinamento, ma che il loro utilizzo può essere comunque vietato dal datore di lavoro. Nel caso in cui il[…]

Analisi dettagliata delle novità in materia di sicurezza del Decreto del FARE.

Pubblichiamo una trattazione dettagliata ed articolata di tutte le modifiche in materia di sicurezza,  a seguito della approvazione definitiva e dell’entrata in vigore del decreto del FARE. Questo articolo segue i precedenti (QUI e QUI) (Il testo liberamente accessibile è limito ai soli primi paragrafi. il testo integrale è composto da 10 pagine.) CAMPO DI APPLICAZIONE[…]

Valutazione dei rischi per le microimprese: a fine mese la scadenza per essere in regola.

E’ imminente la scadenza del 1 giugno 2013:  le aziende che occupano fino a 10 dipendenti non potranno più autocertificare l’avvenuta valutazione dei rischi. Da questa data tutte le autocertificazioni non saranno più valide e le aziende prive dalla valutazione dei rischi formale saranno passibil idi sanzione. ATTENZIONE: la mancanza della valutazione dei rischi alla data del 1[…]

Sicurezza e impianti di trattamento aria: approvate le procedure operative

Nella seduta del 7 febbraio 2013 la Conferenza Stato-Regioni ha sancito l’accordo recante “Procedura operativa per la valutazione e gestione dei rischi correlati all’igiene degli impianti di trattamento aria”. Tale documento, approvato nella seduta del 28 novembre 2012 dalla Commissione consultiva permanente, contiene indicazioni pratiche per la valutazione e gestione dei rischi correlati all’igiene degli impianti di trattamento aria e[…]

Procedure standardizzate per la valutazione dei rischi: scarica il modello editabile in formato word.

Pubblichiamo il modello editabile delle procedure standardizzate per effettuare con semplicità la valutazione dei rischi. Ricordiamo che le aziende fino a 10 lavoratori che fino ad oggi hanno autocertificato questo adempimento, devono provvedere entro il 30 Maggio a dotarsi di un documento di valutazione dei rischi formale, documentato, anche basato sulle procedure standardizzate, con data[…]

Procedure standardizzate: ECCOLE PUBBLICATE! Ma con qualche problema. Il termine per la valutazione dei rischi slitta di 5 mesi.

AGGIORNAMENTO: Con l’approvazione del decreto stabilità viene prorogata la data ultima del 31/12/2012 contenuta nel D.Lgs 81/08 per effettuare la valutazione dei rischi in luogo dell’autocertificazione (vedi sotto). Ecco il testo del decreto stabilità che dispone la proroga: Art.: 220. È fissato al 30 giugno 2013 il termine di scadenza dei termini e dei regimi[…]